Raduno Internazionale 2021: i 211 anni della casa festeggiati a Sochaux (F)

130 equipaggi si sono trovati al volante delle loro Peugeot d’epoca nella regione di Montbéliard, dove l’avventura ha avuto inizio nel 1810 per il “Marque au Lion”. Provenienti da undici paesi diversi: Germania, Austria, Belgio, Spagna, Finlandia, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Svizzera, non vedevano l’ora di incontrarsi finalmente per condividere e discutere la loro comune passione e festeggiare anche i 211 anni del Marchio e 125 anni di Peugeot Sport. Quest’anno ci ha rappresentati il Segretario del Club Storico Peugeot Italia, Fabrizio Taiana accompagnato dall’amico Leonardo Sammartano a bordo della Peugeot 504 Cabriolet del Club. Questo incontro annuale è stata un’opportunità per i soci collezionisti de L’Aventure Peugeot Citroën DS di guidare le loro auto su strade bellissime. La Franca Contea è stata la cornice ideale per questo incontro. L’auto più vecchia era una 190 S Torpédo di proprietà belga del 1929 e la più recente, una Peugeot RCZ R del 2014. Dopo l’accoglienza al Museo da parte dei dipendenti e dei volontari de L’Aventure Peugeot Citroën DS, la prima giornata è iniziata alla grande con una sorpresa ed un evento sportivo presso l’aerodromo di Courcelles-lès-Montbéliard. Con l’aiuto di Peugeot Sport e David Henry Compétition, i team dell’officina hanno messo “in pista” alcune auto da corsa emblematiche della storia sportiva del marchio. Ecco quindi: la PEUGEOT 172 R Torpédo Grand Sport, la 301 Miramas, la 302 Darl’mat, la 205 T16 EVO2, la CD Le Mans, la 304 Rallye GR2, la 504 coupé V6, la 404 Diesel dei record, la 306 Maxi, la Coupé 406 Silhouette e la 3008 DKR Maxi che hanno entusiasmato i partecipanti al raduno internazionale.
La giornata si è conclusa al Museo, dove l’organizzazione ha predisposto un’illuminazione speciale e allestito buffet nei corridoi tra gli spazi della collezione.

Alcuni momenti dell’ultimo RIAP 2021

Sabato mattina, gli equipaggi si sono diretti a Villers-le-Lac attraverso strade e paesaggi da fiaba. Dopo un pranzo sul Doubs a bordo di barche, hanno scoperto il Saut du Doubs. I partecipanti hanno molto apprezzato questa meraviglia naturale della Franca Contea. Il sabato si è concluso al Museo per una serata di gala, ricca di sorprese. Durante la cena gastronomica ideata dallo chef Ludovic Maire, gli ospiti hanno scoperto le testimonianze video di ex personaggi della storia della Peugeot in gara: David Brabham, Martin Brundle, André de Cortanze, Yannick Dalmas, Dan Davis, Bruno Saby, Jean Todt e Ari Vatanen. Per dessert, è stata svelata  l’HYPERCAR PEUGEOT 9X8. Una presenza eccezionale resa possibile dal marchio PEUGEOT e dai team PEUGEOT SPORT, di cui domenica i visitatori del Museo hanno potuto godere. Sebbene annunciata in ritardo (per mantenere l’effetto sorpresa per i partecipanti al Rally), la presenza dell’HYPERCAR PEUGEOT 9X8 a Sochaux ha attirato quasi 500 visitatori (ovvero 4 volte di più rispetto a una classica domenica).

Una bella selezione d’immagini del RIAP 2021 che ha visto la partecipazione di Fabrizio Taiana e di Leonardo Sammartano sulla Peugeot 504 Cabriolet del Club

Domenica, gli equipaggi hanno percorso il Doubs per raggiungere e visitare le Saline Reali di Arc et Senans, patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1982. Capolavoro di Claude-Nicolas Ledoux (1736-1806), architetto visionario dell’Illuminismo, costituisce anche una rara testimonianza nella storia dell’architettura industriale.

L’appuntamento per il prossimo anno è fissato per il 17 al 19 giugno 2022 in Germania, a Bad Mergentheimin.

Tutte le news

Vuoi la newsletter del Club per rimanere aggiornato?

RICHIEDILA GRATUITAMENTE

ASSOCIATI al Club Storico Peugeot Italia

ASSOCIATI AL CLUB