Peugeot 205 CTI: anche aperta era la più performante

La Peugeot 205 CTI del 1986

Tempo d’estate, tempo di Cabriolet. Gita sul lago, al mare o in montagna? Perfetto, ma chi l’ha detto che ci si debba godere solo il panorama senza dare un po’ di gas? Questo è quello che probabilmente pensarono i progettisti di Peugeot, quando venne lanciata la versione aperta della 205. E’ il 1983 quando si comincia a pensare alla 205 Cabriolet in collaborazione con Pininfarina. Sono diversi i bozzetti messi sul tavolo. Nel 1984 si comincia a studiare il prodotto e la fabbricazione del nuovo modello e nella primavera di quell’anno sono ben undici i prototipi a disposizione della casa di Sochaux. Dopo una serie di massacranti test alla struttura ed ai vari componenti della vettura – capotte compresa – nel settembre 1985 la vettura entra in produzione.

Nello stabilimento Pininfarina di Grugliasco (TO), verranno preparate tutte le scocche complete che, al termine dell’assemblaggio, verranno inviate allo stabilimento Peugeot di Mulhouse (F) per la parte meccanica. La vettura verrà lanciata in Italia nell’aprile del 1986 in due versioni: una tranquilla versione 1124 cc da 50CV indirizzata ai giovani neo patentati e una versione super brillante, denominata CTIdirettamente derivata dalla GTI chiusa – dotata di un motore da 1580 cc, in gradi di sviluppare 115 CV e di raggiungere facilmente la velocità massima di 190 km/h. Ed è proprio su questa versione che concentreremo il nostro breve racconto. Forse molti non lo sanno, ma nel 1986 nessun’altra Cabriolet riusciva a tener testa alla 205 CTI. In un benchmark dell’epoca infatti – quando ancora si usava chiamarlo confronto – la 205 CTI dimostra di essere la più scattante e la più veloce delle Cabriolet nel medesimo segmento di mercato.

Gli stabilimenti di Pininfarina a Grugliasco (TO)

Nel 1990, la 205 CTI sarà disponibile con capote con apertura elettrica e nel 1992 – passando alle versioni catalizzate – la 205 CTI aumenta di cilindrata ed ospita nel cofano il 1.905 cc da 105 CV, che equipaggiava la versione 205 extra lusso Gentry.

Immagine di presentazione della Peugeot 205 CTI

Prodotta fino al 1994, la 205 CTI in versione Cabriolet ‘sportiva‘, non solo sprigionava uno stile inconfondibile firmato Pininfarina, ma ‘graffiava’ la concorrenza facendo parecchio male sulle strade del lago, del mare e della montagna con buona pace della malcapitata fidanzata seduta accanto.

Scopri altre informazioni i relative alla 205 e clicca qui.

Tutte le news

Vuoi la newsletter del Club per rimanere aggiornato?

RICHIEDILA GRATUITAMENTE

ASSOCIATI al Club Storico Peugeot Italia

ASSOCIATI AL CLUB