La Peugeot CD SP66 è tornata a Le Mans

La Peugeot CD SP66 al Museo Peugeot di Sochaux

Su iniziativa di LesVoitures.com e da L’Aventure Peugeot, la Peugeot CD SP66 vettura pensata ed immaginata da Charles Deutsch (CD) e dall’ingegnere aerodinamico Lucien Romani per correre la prestigiosa 24 Ore di Le Mans, è stata prelevata da Terre Blanche – ove sono custodite le vetture “segrete” di Peugeot – per correre l’edizione 2022 di Le Mans Classic. La Peugeot CD SP66 pesa meno di 700 chili a vuoto, ed è motorizzata da un 4 cilindri di soli 1.135 cc. in grado di sviluppare ben 105 cavalli. La base motoristica deriva direttamente dalla 204, come il cambio a 5 rapporti. Nel 1966 furono tre le vetture partecipanti alla famosa manifestazione francese senza giungere però al traguardo a causa di una serie di problemi: le prime due a causa d’incidenti stradali e la terza lasciata a piedi da un guasto alla frizione. Quest’ultima è la vettura conservata da L’Aventure Peugeot che ha preso parte a Le Mans Classic con alla guida i giornalisti francesi Etienne Bruet e Thomas de Chessé. Ospite d’onore dell’evento Jean-Claude Ogier, pilota della Peugeot CD SP66 N°51 che corse nel 1966 a Le Mans. La CD SP66 prese parte anche all’edizione del 1967 ma anche questa volta senza raggiungere il traguardo. Gli equipaggi composti da Dayan Ballot – Léna e da Guilhaudin – Bertaut, si dovettero infatti ritirare a causa di problemi meccanici.

La Peugeot CD SP66 N°52 ritratta nel 1967

Per leggere l’articolo completo (in francese) e vedere il video dell’evento, clicca qui

Tutte le news

Vuoi la newsletter del Club per rimanere aggiornato?

RICHIEDILA GRATUITAMENTE

ASSOCIATI al Club Storico Peugeot Italia

ASSOCIATI AL CLUB