205, 205 e 205: aggiudicatevela all’asta

La 205 è l’auto più rappresentativa della produzione Peugeot? Pare proprio di sì osservando le quotazione degli ultimi tempi. Le quotazioni sono in continua ascesa e sembra che non ne vogliano sapere di stabilizzarsi o perlomeno, questo è quello che sta accadendo oltre alpe. La 205 è un icona della produzione Peugeot, un simbolo degli anni ’80 e le versioni sportive o più eleganti, rimangono le favorite dai collezionisti. Vi abbiamo già aggiornato sugli ultimi strabilianti risultati ottenuti dalla 205 T 16 (vedi qui e qui). E’ di qualche giorno fa la notizia che la casa d’aste Aguttes, stia preparandosi per metterne ben tre all’incanto per la prossima asta in programma domenica 21 marzo p.v alle ore 14.00.

La regina è una 205 T16 prima serie “pare” appartenuta a Jean Todt, direttore sportivo di Peugeot Talbot Sport all’epoca ed oggi Presidente della FIA. Una 205 T16 bianca con la classica livrea Peugeot Talbot Sport in ottime condizioni che fa parte della cosiddetta “serie 200” e che porta il numero 33: è una delle prime ad essere costruita. Mentre tutti i Turbo 16 di serie sfoggiavano la bellissima combinazione di colori Winchester Grey, solo una manciata di questi erano dipinti in Pearl White. La storia dice che 4 di queste, dipinte di bianco, fossero riservate a Jean Boillot (allora presidente della Peugeot), Didier Pironi, André de Cortanze e Jean Todt. La copia della prima carta grigia nel fascicolo è a nome di Automobiles Peugeot, Avenue de la Grande Armée a Parigi. Messo in servizio il 16 settembre 1985, porta poi la targa 510 FNF 75. La ricerca effettuata dalla casa d’aste sulla storia del Turbo 16 dice che è appartenuta a Peugeot e tutto ci fa ritenere che Jean Todt, allora direttore della Peugeot Talbot Sport abbia usato questa vettura personalmente.  Oltre alla sua storia eccezionale, questa 205 ha solo 9.900 chilometri di origine. Valutazione tra i 300.000 ed i 400.000 euro. Per dettagli CLICCA QUI      Risultato al termine dell’asta 419.260 euro.

La seconda è una 205 GTI 1.9 prima serie con solamente 17000 km all’attivo. Questa 205 è stata costruita a Sochaux all’inizio del 1987 e poi importata in Spagna (Barcellona), dalla concessionaria Peugeot locale quale “show car”. E’ incredibilmente rimasta per 30 anni nel garage di un privato. Individuata da un rivenditore di auto d’epoca monegasco che l’ha acquistata nel 2016 per poi rivenderla nel 2017 al secondo proprietario. Conservata fino a marzo 2019, quando l’attuale collezionista l’acquista all’asta.  Combinando questo chilometraggio molto basso e la rarità di essere un 1.9 fase 1, questo 205 è destinata sicuramente ai collezionisti più esigenti. Valutazione tra i 30000 ed i 40000 euro. Per dettagli CLICCA QUI    Risultato al termine dell’asta 34.580 euro

Infine una rara 205 Gentry, la versione più “charmant” della famiglia 205. La 205 Gentry qui presentata, è una rarissima versione beige Mayfair venduta da nuova in Olanda. Messa in servizio per la prima volta il 9 luglio 1992, ha una configurazione interessante. È dotata di tettuccio apribile panoramico e cambio manuale. Il libretto di manutenzione conferma il chilometraggio originale e l’auto viene venduta con le sue due chiavi e la centralina d’epoca “plip”. Solo 200 gli esemplari costruiti di questa speciale 205. Valutazione tra i 18000 ed i 22000 euro. Per dettagli CLICCA QUI   Inveduta

Sempre da Aguttes, verranno messe all’asta anche una 309 GTI, una 306 Cabriolet ed una 405 Mi16. La lista completa delle vetture all’asta la trovate CLICCANDO QUI

Tutte le news

Vuoi la newsletter del Club per rimanere aggiornato?

RICHIEDILA GRATUITAMENTE

ASSOCIATI al Club Storico Peugeot Italia

ASSOCIATI AL CLUB