2010 – 2015: RCZ Instant Classic fuori dagli schemi

La Peugeot RCZ, è già una ‘istant classic’ fuori dagli schemi. Di seguito vi raccontiamo la genesi e la storia del modello, prodotto dal 2010 al 2015.

La Concept Car del 2007: la 308 RC Z

Ricavata da una costola della 308 berlina, la 308 RC Z nasce dall’idea di far nascere un veicolo che concentrava piacere di guida ed emozioni intense. Un veicolo leggero ed efficiente, rispettoso dell’ambiente. Nelle aspirazioni di Peugeot, la ‘Concept 308 RC Z’ è la nuova incarnazione del piacere di guida, una “Cut – 2 + 2 – tri-body” che consente grande versatilità garantendo allo stesso tempo, uno stile moderno originale e ben proporzionato. Grazie ai molti elementi in alluminio, come i due archi che delimitano l’abitacolo e che strutturano la linea esterna, nonché l’uso di un lunotto posteriore in policarbonato ed altri parti della carrozzeria in fibra di carbonio, si ottenne la leggerezza voluta dal progetto iniziale.

La linea raccolta e lo stile particolarmente sagomato garantivano un’aerodinamica di primo ordine – Cx di soli 0,32 – adatta quindi per la massima efficienza in termini di prestazioni, consumi e di rispetto per l’ambiente grazie ad emissioni di CO2 contenuti.

La 308 RC Z aveva una lunghezza di 4.276 mm, una larghezza di 1.840 mm ed un’altezza di soli 1.320 mm, mostrando armonia nelle proporzioni ed uno stile dinamico. Questa forma a “V” molto fluida, modella l’intero veicolo e crea idea di movimento. Questa fluidità era esaltata dalla continuità visiva tra il grande parabrezza colorato, il tetto in carbonio e il lunotto posteriore in policarbonato colorato. Le luci anteriori ‘feline’ si estendono lungo la linea del cofano. Il paraurti anteriore differisce dalla berlina 308 con un trattato più sportivo, più nitido in termini di forma della presa d’aria singola e dei fendinebbia, mentre la griglia specifica è cromata. La 308 RC Z sfoggiava la sua forma con i “muscolosi” parafanghi anteriori ed i fianchi scolpiti nella parte inferiore, seguiti da parafanghi posteriori particolarmente massicci. Il set di cerchi da 19 pollici suggeriva forza, robustezza e dinamismo. Il design del cofano del bagagliaio teneva conto del flusso d’aria. Un doppio scarico centrale è incluso nel paraurti posteriore molto avvolgente.

La ‘Concept 308 RC Z’ porta a suo vantaggio il cruscotto della berlina. Puro, elegante e fluido, offre una visione particolarmente chiara verso l’esterno grazie alla sua inclinazione molto pronunciata, in osmosi con il grande parabrezza del veicolo. Offre luminosità, visibilità e un’ottima sensazione di spazio. Come per la berlina, la finitura ed il benessere a bordo sono portate all’estremo, sia nella cura prestata nello stile di ogni elemento che nella nobiltà dei materiali utilizzati, sia visiva che tattile.

Cruscotto completamente rivestito in pelle, uso di inserti cromati, elementi in alluminio o laccati neri: ogni pezzo si riferisce al mondo della sportività di alto livello. In questo spirito, un orologio Bell & Ross® è ospitato al centro del cruscotto, tra due aeratori. Tutto nell’ergonomia della posizione di guida è quindi progettato per fornire un perfetto controllo della vettura.

La meccanica della ‘Concept 308 RC Z’ era alimentata da un motore THP da 1,6 litri della nuova gamma di motori progettati e sviluppati in collaborazione tra PSA Peugeot Citroën e BMW Group, in questo caso l’EP6DTS che equipaggia la 207 RC di serie con un potenza di 128 kW (175 CV). Questo THP da 1,6 litri, attraverso una calibrazione del motore sviluppata appositamente per questa ‘concept car’, raggiunge una potenza di 160 kW (218 CV). Caratterizzato da un’incredibile flessibilità di utilizzo dalla sua coppia massima di 280 Nm disponibile dai regimi più bassi o anche 300 Nm grazie alla funzione overboost. Questo blocco motore era abbinato ad un cambio meccanico a 6 velocità completamente nuovo. La velocità massima di 235 km/h viene raggiunta con la sesta marcia e bastano 7,0 secondi per passare da 0 a 100 km/h.

Come tutte le concept car, la ‘308 RC Z’ era un formidabile laboratorio di idee per immaginare e testare nuovi concetti, soluzioni tecniche all’avanguardia o trattati stilistici privi di vincoli industriali, fino a quando non venne messa in produzione nel 2010 con   una serie speciale di lancio in doppia colorazione, grigio Asphalt e grigio scuro con le seguenti motorizzazioni: 1.6 THP turbo benzina da 156 CV, 1.6 THP da 200 CV e 2.0 HDi Turbodiesel Common Rail da 163 CV. Nel 2012 seguirà un leggero restyling della vettura per allinearsi al family feeling del marchio alla quale seguirà nell’estate del 2013 il lancio della RCZ-R, una versione super prestazionale sempre equipaggiata dal 1.6 THP Turbo Benzina da ben 270 CV.

La Peugeot 308 RC Z rimarrà il modello di transizione tra l’universo di Gérard Welter e quello di Jérôme Gallix.  Obiettivi differenti come voluto dal nuovo patron Jean-Philippe Collin che assegnerà nuove sfide al collaudato team francese.

Tutte le news

Vuoi la newsletter del Club per rimanere aggiornato?

RICHIEDILA GRATUITAMENTE

ASSOCIATI al Club Storico Peugeot Italia

ASSOCIATI AL CLUB